CANE DA APPARTAMENTO ???

Si, sono un cane da appartamento. In realtà lo sono diventato…

Appena nato avevo già in testa che per sopravvivere dovevo arrangiarmi, la lotta continua per un pasto decente alla ricerca del mio spazio fra i capezzoli della mamma contesi fra i fratelli, l’istinto predatorio e della supremazia mi sembravano cose normali…anche  la voglia di giocare l’ho sempre avuta, poi ogni tanto la mamma mi spiegava a modo suo  di non esagerare stare zitto quando dovevo e non fare troppo il prepotente…

Appena ho cominciato  a sgranocchiare del cibo solido è arrivato un signore che mi ha promesso una nuova vita, mi ha confidato che mi amava e che mi avrebbe tenuto sempre con lui.

Ok, mamma era d’accordo, il tipo mi piaceva, mi grattava il pancino, mi parlava in modo buffo e conosceva un sacco di persone che mi volevano tutte bene, quindi che l’avventura cominci!!

Non sto  a raccontarvi i primi mesi… non ci capivo niente.. potevo fare cose che mamma non mi consentiva e non potevo fare pipi dove volevo… cambiavano umore di continuo e vi garantisco che non è stato facile.

Ad un certo punto ho capito che la vita non è poi così male… un posto al caldo dove dormire ma senza verde dove cacciare, rumori fastidiosi, poca privacy e una corda sgradevole che mi obbliga a stargli vicino, ma almeno sono in un branco.

 Mi hanno raccontato al parco che non è per tutti così, ci sono amici infatti che hanno vissuto per un sacco di tempo in luoghi chiamati canili  dove vedevano passare i giorni senza avere nessuno con cui condividerli…

Mi rendo conto adesso che la mia vita in casa è un privilegio di cui  non tutti i miei simili possono godere. Cuscini  e tappeti di mille forme, giochi e cibo di prima qualità e trascorrere le fredde giornate invernali  al caldo delle mura domestiche è senz’altro una gratificazione ambita.

Ho anche la fortuna di avere un giardino per i miei bisogni fisiologici senza dover necessariamente  obbligare i miei umani  alla passeggiata in caso di pioggia… altra grande comodità.

C’è una cosa che mi è mancata ad un certo punto… Sfortunatamente per me ho un carattere rustico, un fisico da agonista, una memoria di razza da lavoratore, mal sopporto la condizione di “riposo forzato”. Preferirei di gran lunga socializzare, cacciare, dare sfogo all’istinto predatorio che la mia natura mi ha concesso.

Ed ecco la botta di fortuna, grazie ad internet i miei umani hanno scoperto che all’HIPPODOG DI CESENA hanno pianificato un nuovo servizio che fa proprio al caso mio:

mi portano in un parco privato meraviglioso, senza auto e pericoli di predatori sconosciuti (l’ultima volta al parco pubblico sono dovuto fuggire e il mio umano ha pure litigato per me…),  dove con altri compagni posso dar sfogo all’energia che inevitabilmente accumulo ogni giorno. Sono quattro ore di autentica eccitazione, dove correre, rincorrere, annusare  e anche  obbedire, si ci sono umani che sanno come chiederci le cose ed è un piacere assecondarli…un po’ mi ricordano mamma…

Spero che i tuoi umani comprendano anche i tuoi problemi (che poi sono anche i loro perché puoi sempre mangiargli le scarpe hehehehe) e che decidano di contattare Hippodog per chiedere informazioni sul servizio CANI DA APPARTAMENTO